CONTINUA INNOVAZIONE:
È QUESTA LA BASE
DEI NOSTRI PROGETTI

Una panoramica dei nostri progetti

Come azienda tecnologica, SOLIDpower riconosce l’importanza e il valore della Ricerca e Sviluppo all’interno delle proprie attività, non soltanto al fine di perfezionare costantemente i prodotti, ma soprattutto per fare innovazione nel settore. Fin dall’inizio, abbiamo collaborato con numerosi istituti di ricerca, università, utility e altre organizzazioni europee e internazionali.

 

Siamo fieri di considerarci degli innovatori. Crediamo e investiamo nell’incredibile potenziale della nostra tecnologia e siamo costantemente al lavoro per dimostrarlo, in ogni sua possibile applicazione. Ci impegniamo in diversi progetti, contribuendo con il know-how del nostro team, con l’obbiettivo di dare forma al concetto di energia del futuro.

I progetti in cui siamo impegnati:

Ene.field è il principale progetto a livello europeo per la diffusione della tecnologia a celle a combustibile. All’interno di ene.field, SOLIDpower ha collaborato con partner come Dolomiti Energia nel nord-italia per l’installazione di 46 sistemi EnGEN-2500, selezionando con attenzione i siti, in modo da comprendere le più disparate applicazioni della micro-cogenerazione, dalla casa privata all’edificio pubblico alla piccola azienda. EnGEN-2500 è un sistema m-CHP (Combined Heat and Power), interamente sviluppato e prodotto da SOLIDpower, pensato per la validazione della tecnologia in ottica di riduzione dei costi di produzione e di sviluppo di sistemi di taglia maggiore.

 

sito web del progetto

PACE è un’iniziativa volta a garantire che il settore della micro-cogenerazione in Europa faccia il passo successivo verso l’utilizzo di massa. All’interno di questo progetto, partito a giugno 2016 e con una durata prevista di 4 anni, 2.650 nuovi sistemi m-CHP saranno installati e mantenuti sotto monitoraggio. Il progetto fornirà dati utili per una campagna di comunicazione indirizzata ai policy maker (i quali possono creare normative e schemi di supporto per la fase successiva di roll-out della tecnologia).

SOLIDpower, come azienda produttrice, installerà sistemi BlueGEN nei principali paesi europei selezionati (Italia, Regno Unito, Belgio e Olanda) e fornirà il proprio supporto nella campagna di comunicazione.

 

sito web del progetto

Il progetto ONSITE (Operation of a Novel SOFC-battery Integrated hybrid for Telecommunication Energy systems) intende sviluppare una tecnologia ibrida (SOFC stack e batteria ZEBRA) che soddisfi i requisiti del mercato delle telecomunicazioni. In seconda fase, sarà studiata la possibilità di combinare l’ibrido SOFC/ZEBRA con una pompa di calore, per aumentare l’efficienza e generare anche raffrescamento. SOLIDpower prende parte al progetto tramite la sussidiaria svizzera HTceramix, fornendo gli stack di celle a combustibile ad ossidi solidi (SOFC).

Il progetto ADEL (ADvanced ELectrolyser for Hydrogen Production with Renewable Energy Sources), conclusosi a fine 2013, aveva l’obiettivo di sviluppare un sistema di produzione di idrogeno da risorse rinnovabili basato sull’elettrolisi a temperatura intermedia (Intermediate Temperature Steam Electrolysis - ITSE) che potesse aumentare la durata dell’elettrolizzatore, mantenendo allo stesso tempo prestazioni ed efficienza soddisfacenti.

SOLIDpower è stata coordinatrice del progetto triennale.

 

 

sito web del progetto

L’obiettivo del progetto SOPHIA è quello di sviluppare un sistema pressurizzato di elettrolisi ad alta temperatura mediante fuel cell (Solid Oxide Electrolysis SOE o HTE), combinato ad una fonte concentrata di energia solare. Il progetto validerà il concetto della tecnologia di co-elettrolisi a livello dello stack in operazione in condizioni pressurizzate, dimostrando così non solo la possibilità di trasformare l’energia senza emissioni di CO2, ma anche di riciclare la CO2 per produrre syngas (H2+CO). SOPHIA identificherà inoltre diversi scenari “power to gas” per lo sviluppo tecnologico e la relativa valorizzazione del prodotto finale. Verrà infine condotta un’analisi tecnico-economica per l’industrializzazione del processo. SOLIDpower prende parte al progetto in quanto azienda produttrice della tecnologia SOFC.

 

 

sito web del progetto

 Il progetto ECo (Efficient co-electrolyser for efficient renewable energy storage) ha come obiettivo quello di sviluppare e testare un processo di co-elettrolisi ad alta efficienza per la conversione dell’elettricità in eccesso da fonti rinnovabili in idro-carburi (utilizzabili o accumulabili) tramite l’elettrolisi simultanea di vapore e CO2 con fuel cell (Solid Oxide Electrolysis - SOE). Per validare il processo, un sistema di co-elettrolisi sarà testato in condizioni reali. Successivamente ne verrà inoltre dimostrata la fattibilità economica. SOLIDpower prende parte al progetto tramite la sussiadiaria svizzera HTceramix come produttore e fornitore degli stack di celle a combustibile ad ossidi solidi (SOFC).

 

sito web del progetto

Il progetto ComSos (Commercial-scale SOFC systems) è un’iniziativa che mira a rafforzare la posizione dell’Europa di leader mondiale per i prodotti basati sulla tecnologia SOFC nel range di potenza dai 10 ai 60 kWel. Con questo progetto, SOLIDpower e le altre aziende produttrici si preparano per lo sviluppo della capacità in termini di produzione in serie, di vendite e marketing per sistemi di co-generazione a celle a combustibile di media taglia. Tutti i produttori valideranno i nuovi segmenti di mercato in collaborazione con i rispettivi clienti, per confermare le prestazioni del prodotto, il business case e testare il canale di distribuzione, inclusi manutenzione e assistenza.

 L'obiettivo chiave del progetto ComSos è di validare e dimostrare sistemi basati su celle a combustibile con gamme di potenza di 10-12 kW, 20-25 kW e 50-60 kW, dando così prova dei vantaggi superiori di tali sistemi e dei relativi modelli di business, nonché dei benefici chiave per il cliente. All’interno del progetto, partito ad inizio 2018 per una durata di 42 mesi, SOLIDpower fornirà 15 sistemi, ciascuno da 12 kWel. 

 

Sito web del progetto

L’obiettivo di CH2P è sviluppare una tecnologia di transizione per lo sviluppo iniziale dell'infrastruttura delle stazioni di rifornimento di idrogeno per il settore dei trasporti e della mobilità. Utilizza l’ampiamente disponibile gas naturale (NG) o bio-metano per produrre idrogeno e energia elettrica con la tecnologia delle celle a combustibile ad ossidi solidi (SOFC). Come in un sistema di co-generazione, il calore proveniente dalla pila di celle a combustibile viene utilizzato per generare idrogeno. Pertanto CH2P genera idrogeno ed energia elettrica con elevate efficienze (fino al 90%) e un impatto ambientale ridotto rispetto alle tecnologie convenzionali. Una campagna di comunicazione diffonderà i risultati del progetto per dimostrare la maturità tecnica della tecnologia CH2P, mentre i partner industriali si impegneranno a entrare nel mercato dopo la fine del progetto, nel 2020.

CH2P ha l’ambizione di contribuire a ridurre le emissioni di CO per l'idrogeno e la produzione di energia e di abbassare il costo dell'idrogeno per la mobilità. All'interno del progetto, SOLIDpower è il produttore della tecnologia e progetterà e fornirà stack SOFC e altri componenti. Altri partner del consorzio sono Shell, HyGear, Vertech Group e altri.

 

Sito web del progetto

 

 

Il progetto INSIGHT mira a sviluppare uno strumento MDLT (Monitoring, Diagnostic and Lifetime Tool) per stack di celle a combustibile ad ossidi solidi (SOFC) e l'hardware necessario per la sua implementazione in un vero sistema SOFC. L'efficacia del MDLT sarà dimostrata attraverso test sul campo su un vero sistema di micro-cogenerazione, aumentando così in modo significativo il livello di maturità tecnologica di questi strumenti.

Uno specifico hardware low-cost, costituito da una scheda autonoma in grado di incorporare l'MDLT, sarà sviluppato e integrato in un sistema SOFC commerciale. INSIGHT aprirà quindi la prospettiva per ridurre i costi di service e della sostituzione dello stack SOFC del 50%, il che corrisponderebbe a una riduzione del costo totale di proprietà del 10%/kWh.

INSIGHT è un consorzio trasversale multidisciplinare che riunisce 11 organizzazioni: in questa partnership, SOLIDpower fornisce il sistema commerciale SOFC così come gli stack SOFC e contribuisce con il know-how sulla tecnologia.

 

Sito web del progetto

 

 

Ulteriori progetti:

D2Service ha l’obiettivo di semplificare e standardizzare la struttura di due differenti sistemi m-CHP disponibili sul mercato, al fine di ridurre significativamente i costi e il lavoro necessari per le operazioni di manutenzione. L’EnGEN-2500 di SOLIDpower è uno dei due sistemi presi in esame.

 

 

sito web del progetto

L’obiettivo del progetto DIAMOND è quello di migliorare performance, sicurezza e pianificazione della manutenzione dei sistemi m-CHP a SOFC, grazie allo sviluppo di un software di controllo preventivo e diagnosi.

 

 

sito web del progetto

Il progetto SOSLeM mira a ridurre i costi di produzione degli stack SOFC (solid oxide fuel cell), rendendo allo stesso tempo il processo di produzione più efficiente e più sostenibile dal punto di vista ambientale.

 

 

sito web del progetto

Obiettivo del progetto RECOGEN è quello di combinare uno stack SOFC di 3-10Kw ad un ricircolatore steam-driven di gas anodici al fine di raggiungere efficienze molto elevate. Il progetto è co-finanziato dal Canton de Vaud (Svizzera) all’interno del programma “100 millions pour les énergies renouvelables et l'efficacité énergétique”. Partito nel 2014, avrà una durata di 4 anni.

 

 

sito web del progetto

contattaci
scarica brochure